santostefanoparrocchia


Vai ai contenuti

Maria Visita S.Elisabetta

MARIA VISITA SANTA ELISABETTA


Padre Calogero Morgante, Arciprete della Parrocchia Santo Stefano Martire, e tutta la comunità cattolica di Santa Elisabetta esprimono il loro enorme compiacimento per la storica visita di cui li onorerà la Madonna degli Infermi di Raffadali giorno 15 Settembre, quando il simulacro verrà condotto in pellegrinaggio dalla comunità raffadalese, che sarà accolta col massimo calore e fervore dai fedeli sabettesi, lieti di potere ricambiare l’ospitalità ricevuta l’8 Luglio scorso.

L’8 Luglio, difatti, con le prime luci dell’alba un folto gruppo di circa 300 pellegrini si muoveva silenziosamente da Santa Elisabetta verso Raffadali, guidato – fisicamente e spiritualmente – da Padre Morgante, per rendere omaggio alla stessa Madonna nel giorno a lei dedicato dalla comunità raffadalese.
Quell’esperienza, iniziata alle ore 4.30 del mattino di quella calda domenica estiva, cadenzata dalla recita del Santo Rosario durante tutto il viaggio, durato oltre un’ora, ha positivamente segnato i fedeli sabettesi, che – esortati dalla propria guida spirituale, nella persona di Padre Morgante – hanno accolto numerosi e senza indugio quell’iniziativa senza precedenti.
Quell’evento ha suggellato uno splendido sodalizio spirituale, che adesso i fedeli raffadalesi, in sintonia con l’entusiasmo religioso della comunità sabettese, hanno ben ritenuto di voler rafforzare, predisponendosi per questa storica visita, prevista per il prossimo 15 Settembre.
Pertanto, la comunità parrocchiale di Santa Elisabetta, seguendo le doviziose direttive del suo Arciprete Padre Calogero Morgante, giorno 15 cercherà di scolpire questo storico evento nei cuori e nella mente di tutti, trattandosi – anche in questo caso – di un accadimento senza precedenti per le due comunità religiose.
I fedeli raffadalesi verranno accolti – al loro arrivo – all’ingresso del paese di Santa Elisabetta dalla comunità parrocchiale, dalle autorità civili e militari del luogo.
Dopo il saluto di benvenuto, la Madonna degli Infermi verrà condotta in processione per le vie del paese, indi verrà venerata con una Santa Messa presso la Chiesa Madre di Santa Elisabetta, cui farà seguito un momento di agape fraterna presso l’Oratorio Parrocchiale.
Infine, la comunità pellegrina verrà riaccompagnata al proprio paese di provenienza con un servizio navetta, offerto dalle autorità religiose e civili di Santa Elisabetta, nelle persone dell’Arciprete Padre Calogero Morgante e del Sindaco Dott. Emilio Militello.
Si tratta di meravigliosi segni, che – in un mondo apparentemente sterile quale è quello attuale – fanno incrementare la fiducia, o – meglio – la fede, in una fecondità spirituale che miracolosamente si preserva, si esprime e manifesta nella vita vissuta da coloro che mantengono forte la loro fede in Dio, fede che senza ombra di dubbio aiuta ad affrontare le prove di vita quotidiana in un modo sublime.
Padre Morgante – nel commentare l’evento di giorno 15 – si compiace nel parlarne come di una attualizzazione dell’episodio narrato dai Vangeli, quando Maria, madre di Gesù Cristo, incontrava la cugina Elisabetta, madre di Giovanni Battista.
Durante quell’incontro, si manifestavano due miracoli: la fecondità di Elisabetta, che tutti credevano sterile, ma che veniva prescelta da Dio come madre di Giovanni Battista, e la maternità della Santa Vergine Maria che, per opera dello Spirito Santo, concepiva il Figlio di Dio.
Orbene, la visita della Madonna degli Infermi a Santa Elisabetta adesso è carica di questo significato religioso e i credenti che vi prenderanno parte la vivranno – pertanto – con la massima partecipazione spirituale possibile.

home page | Le Chiese | Il Paese | I Quartieri | Natale 2014 | Padre Giuseppe Di Stefano | Festa del SS: Crocifisso | Venerdi Santo | L'Attentato alla Madonna Addolorata | Dedicazione della CHiesa Madre | Maria Visita S.Elisabetta | lavori in corso!!! | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu